IL DIGIUNO

076 696 78 49

Silvia, la tua naturopata

Vuoi iniziare subito il digiuno? Chiamami per avere piu' informazioni!

Il digiuno è uno dei metodi piu’ efficaci e salutari per dimagrire e per eliminare le scorie e le tossine accumulate per anni nel nostro organismo, che ne ostacolano il corretto funzionamento e causano disturbi di vario tipo come infiammazioni, reumatismi, stanchezza cronica, obesità ecc..., inoltre è uno dei metodi piu' efficaci per rinforzare il sistema immunitario, grazie all'aumentata produzione di cellule staminali che si attiva durante un digiuno prolungato (almeno 3 giorni).


Il nostro organismo è costantemente costretto a gestire tossine endogene ed esogene derivanti dal cibo (principale fonte di tossine sono i cibi di origine animale), dai medicinali e vaccini e dall'ambiente (cosmetici, aria inquinata ecc...). Tutto ciò deve venire raccolto ed espulso dagli organi responsabili della depurazione: fegato e intestino, reni, pelle, apparato respiratorio, sistema linfatico. Se questi organi o parte di essi non funziona ottimamente, o se le tossine sono troppe, come purtroppo ormai la norma nella nostra società, il sistema di depurazione lavora piu’ lentamente di quanto noi accumuliamo giornalmente.
Il risultato è un crescente aumento di scorie nel corpo, veri e propri rifiuti, che con il tempo otturano e appesantiscono l’interstizio, i tessuti, le vie linfatiche e sanguigne, e gli organi interni come il fegato. Alla fine queste scorie si depositano nei reni, nelle giunture, nel tessuto adiposo, addirittura nel cervello, come nel caso del mercurio, con conseguenze piu’ che indesiderate, da problemi cognitivi a disturbi psicologici come la depressione fino ad essere una delle cause dell'autismo.

Le tossine presenti nel corpo della madre vengono trasmesse al feto durante la gravidanza e al neonato tramite il latte materno.
Come evitare che ciò accada? La miglior cura disintossicante in assoluto è un sano stile di vita e un’alimentazione sana ed equilibrata, ma ciò è molto difficile da fare perchè oggi quasi tutti gli alimenti sono intossicati, dato che i terreni stessi sono pieni di tossine accumulate da decenni di pesticidi e altri veleni ambientali, inoltre tutti i medicinali intossicano, ma in primo luogo i vaccini, vere e proprie bombe di veleno, e l'amalgame dei denti. Quindi è importante disintossicarsi regolarmente.
A questo proposito vedi il capitolo “Cure disintossicanti”, dove spiego piu’ nel dettaglio i meccanismi che conducono all’intossicazione, i sintomi da intossicazione, do consigli per uno stile di vita sano che eviti l’accumulo di tossine e propongo metodi di disintossicazione, uno dei quali è la cura del digiuno.

LE ORIGINI DEL DIGIUNO

Il digiuno completo è un’esperienza bellissima che consiglio di provare almeno una volta nella vita. Chi lo pratica è entusiasta e non ne farebbe piu’ a meno. Il momento migliore per digiunare è la primavera, il periodo in cui è piu’ opportuno disintossicare l’organismo, dopo aver accumulato le tossine dovute allo stile di vita invernale, sedentario e buio, con un’alimentazione piu’ ricca di grassi, proteine e zuccheri e meno ricca di frutta e verdura.Il digiuno è diventato popolare a partire dagli anni 1970. In realtà, pero’, è una pratica antichissima: anche i nostri antenati, fin dagli albori dell’umanità, in primavera digiunavano, dapprima per necessità, perché le riserve di cibo erano finite e i prodotti del campo non erano ancora pronti o la caccia non aveva ancora dato buon fine. Queste circostanze sono rimaste tali, con pochi cambiamenti, fino a pochi secoli fa, soprattutto nelle zone di campagna tra i contadini autosufficienti.Il nostro organismo è stato formato queste condizioni, e le attuali abitudini alimentari lo affaticano non poco. Recenti studi dimostrano che per l'organismo il digiuno è fisiologico, mentre le abitudini alimentari odierno non lo sono.I nostri bis- e trisnonni infatti non conoscevano le malattie cosiddette “della civilizzazione”, perché erano molto rare. Esse provengono dallo stile di vita snaturato, pur avendo ancora lo stesso fisico che abbiamo avuto per millenni, perché le mutazioni genetiche sono molto lente e quindi il nostro organismo non può adattarsi ad uno stile di vita così diverso nel giro di 100 anni.Per questo ultimamente la pratica del digiuno è stata ripresa, questa volta non per necessità, ma in maniera consapevole, per fare del bene al nostro organismo, dapprima come pratica religiosa, poi come pratica medica. Da qualche decennio sono sorti i medici del digiuno, le cliniche del digiuno e la letteratura sul digiuno, e milioni di persone hanno potuto beneficiare dei suoi effetti positivi: depurazione e disintossicazione del corpo, ripresa del peso ideale, ma soprattutto uno stato di maggior benessere, vitalità e migliori prestazioni.Già prima che il digiuno diventasse una pratica moderna, esisteva il digiuno religioso: l’uomo con il digiuno ringrazia Dio per avergli dato la grazia di potersi alimentare e vivere bene. Il digiuno viene visto come la via per la purificazione, per ritrovare l’ordine interno, riconoscere la strada della vita e per maturare ed innalzare l’anima e la consapevolezza.

Gesu' di Nazareth ci diede la prima testimonianza sul digiuno, già praticato

da molto tempo nel suo paese

BASI SCIENTIFICHE
Negli ultimi decenni, ma soprattutto negli ultimi anni, sono stati fatti sempre più studi scientifici sul digiuno, i quali testimoniano che esso abbassa notevolmente l’incidenza di quasi tutte le malattie comuni al giorno d’oggi: problemi cardiovascolari, reumatismi, tumori, disturbi digestivi, eccetera. Le persone che digiunano vivono più a lungo, e soprattutto vivono meglio.
Alcuni esempi: in caso di tumori, secondo le ricerche fatte negli USA, il digiuno stimola la vitalità delle cellule sane ma inibisce l’attività delle cellule tumorali, e quindi il paziente risponde molto meglio alla chemioterapia e aumentano notevolmente le probabilità di guarire completamente dal tumore.
Lo stesso medico americano che condusse lo studio sui tumori, Walter Longo, certificò anche che il digiuno rinnova e rinforza il sistema immunitario perché stimola la produzione a partire dalle cellule staminali. Questo, che è una scoperta sensazionale, perché la medicina da decenni cerca invano dei metodi per attivare le cellule staminali, ha l’effetto di allungare la vita, la quale durata è strettamente correlata al sistema immunitario. Inoltre aiuta a prevenire tutte le malattie, anche ad esempio le influenze.
Inoltre è stato provato che durante il digiuno, come anche nel caso di dieta vegana, si abbassano tutti i fattori infiammatori. Questo rende il digiuno la cura di prima scelta contro tutte le malattie infiammatorie quali tutti i tipi di reumatismi e artrite, le malattie autoimmuni, l’arteriosclerosi e altri disturbi correlati a processi infiammatori, che sono molto più di quello che si pensa, perché sempre più si sta scoprendo che le infiammazioni sono alla base di altre malattie non direttamente correlate. Un’infiammazione  è una cosa molto grave per l’organismo, il quale reagisce concentrando tutte le sue forze sull’infiammazione e trascurando tutti gli altri settori, con la conseguenza che essi non funzionano più correttamente, soprattutto se l’infiammazione diventa cronica .  
Il digiuno è estremamente efficace contro tutti i disturbi legati all’apparato digerente: gastrite, reflusso e mal di stomaco in generale, colite, malassorbimento, diarrea, stitichezza e tutti gli altri disturbi legati all’intestino, e anche tutti i problemi legati al sistema nervoso dell’intestino, il quale appartiene al sistema nervoso centrale e dirige moltissimi processi dell’organismo legati al metabolismo ma non solo, anche ad esempio la serotonina, l’ormone del benessere e della felicità, viene prodotta per 90% dall’intestino, è ovvio che un intestino sano ne produrrà di più. Quindi il digiuno si è rivelato molto utile anche per chi soffre ad esempio di depressione o altri disturbi legati alla serotonina, come anche per guarire sindromi legate ad altri ormoni prodotti nell’intestino, dei quali non sappiamo ancora tutto, perché il sistema nervoso intestinale viene studiato da poco tempo.
Al momento vengono discusse teorie secondo le quali il digiuno diminuisce il rischio di ammalarsi di Alzheimer, Parkinson ed epilessia. In generale il digiuno ha un ottimo effetto sul cervello e sulle capacità cognitive.
Anche il diabete 2, per ovvi motivi, viene influenzato molto positivamente, rispettivamente prevenuto, dal digiuno e anche qui ci sono studi che lo dimostrano (Valter Longo). consiglio il libro: Valter Longo - La dieta della longevità

 

COS’E’ IL DIGIUNO?

Distanziarsi dalla routine e dalla vita frenetica, trovare la quiete e la pace interna, concedersi di pensare a sé stessi, ascoltare i bisogni del proprio organismo e ripristinare l’equilibrio dentro di sé, ritrovando la vitalità, l’intraprendenza e la sana voglia di agire che hanno i bambini e che poi viene persa con gli anni. Il digiuno è il ritorno alle origini. Ci aiuta a cancellare sia dal corpo che dalla mente e dall’anima tutti gli effetti negativi della nostra società e a ritrovare noi stessi, i nostri istinti e la nostra natura in armonia con la terra, nostra madre creatrice.Tutti noi pratichiamo il digiuno di notte: nelle re del giorno regna l’assunzione di alimenti e l’attività . Nella notte ci restano ca. 10-12 ore di digiuno per la metabolizzazione e l’anabolismo delle sostanze corporee.

Chi mangia troppo tardi, infatti, non dorme bene, il digiuno è disturbato e al mattino il corpo non è ancora pronto per fare colazione, richiede ulteriore digiuno. Anche quando siamo ammalati abbiamo bisogno di digiunare, come fanno istintivamente i bambini e gli animali: in questo modo possiamo utilizzare per guarire anche l’energia che altrimenti verrebbe usata per la digestione, che ammonta addirittura al 30% dell’energia totale! Inoltre il digiuno aiuta ad eliminare i batteri e i virus e favorisce l’eliminazione delle scorie causate dalla malattia (frammenti di batteri, di macrofagi, pus, muco…)

VIVERE SENZA NUTRIMENTO ESTERNO
Digiunare significa vivere con le riserve interne invece che con il nutrimento esterno.
Quando digiuniamo completamente, NON quando siamo a dieta, pur mangiando poco, l’organismo prende la sua energia dalle riserve, e finchè ce ne sono, esso mantiene tutte le funzioni corporee come quando siamo ben nutriti.
Gli organi digestivi conoscono infatti due programmi: uno di digestione, che è quello che usiamo sempre, e uno di pulizia, che entra in azione quando gli organi digestivi sono completamente vuoti. Lo stomaco cessa la produzione di succhi gastrici, si riposa e si rigenera, l’intestino inizia ad eliminare tutti gli avanzi di cibo e feci, ripristina la mucosa e equilibra la flora batterica; il fegato si concentra sulle sue altre molteplici funzioni non essendo piu’ distratto dal metabolismo dei cibi, e rigenera anche se stesso.

Una volta questi due programmi funzionavano alternandosi armonicamente seguendo la natura. Ora la maggior parte delle persone usa solo un programma, con la conseguenza che non viene mai effettuata la pulizia e quindi l’organismo si riempie di scorie e poi non funziona piu’ bene.
Non è difficile cambiare da programma I a programma II: il nostro corpo è programmato per farlo seguendo vari stimoli, come stomaco vuoto, intestino vuoto e l’assenza di masticazione.
Una volta attivato il programma di pulizia, la fame scompare completamente, l’organismo inizia a ricavare la sua energia dalle riserve e questo ci fa sentire improvvisamente in ottima forma e pieni di energia.


I VANTAGGI DEL DIGIUNO
- Trovare il peso ideale: chi è sovrappeso dimagrisce e impara a nutrirsi meglio anche a lungo termine. Chi è sottopeso può usare il digiuno per migliorare l’assimilazione, abbassare il fabbisogno basale e quindi acquistare chili in piu’.
-Imparare a nutrirsi meglio, eliminare le cattive abitudini alimentari e ritrovare il sano istinto di cosa ci fa bene.
-Uscire dalle dipendenze: zucchero, caffè, medicinali, alcolici.
-Liberare l’organismo dalle scorie ed eliminare le tossine immagazzinate nel tessuto adiposo, nelle giunture, negli organi interni.
-Purificare la pelle, eliminare le impurità e renderla piu’ elastica, soda e giovanile, con una testura piu’ bella. Anche gli occhi prendono luce.
-Migliorare tutte le prestazioni fisiche e mentali e ripristinare anche l’equilibrio ormonale e metabolico.
-Prevenire e curare molti disturbi come reumatismi, dolori articolari e muscolari, mal digestione e problemi gastrointestinali, malattie cardiovascolari, ipertensione, obesità, diabete, cancro, problemi di fegato…. ormai i medici sono unanimi sul fatto che il digiuno previene quasi tutte le malattie e per alcune di esse (le sovraelencate) è la cura di prima scelta.

- migliorare l'umore in generale, perchè un cattivo umore solitamente dipende da un intestino in disbiosi. Il sistema nervoso intestinale produce piu del 90% della serotonina totale, oltre a molti altri ormoni.


CONTROINDICAZIONI
-depressione, labilità emotiva, disabilità mentale, psicosi: anche contro la depressione il digiuno aiuta ma va fatto solo sotto sorveglianza medica.
-convalescenza da malattie gravi
-esaurimento fisico o psicofisico
-anoressia, bulimia
-gotta: il digiuno potrebbe scatenare un attacco.
-malattie gravi e/o che richiedono l’assunzione di medicinali: in questo caso rivolgersi ad un medico specializzato di digiuno clinico.
-bambini sotto i 14 anni, donne gravide e in allattamento.


COME E QUANDO DIGIUNARE
Il periodo consigliato per digiunare è di 7 giorni e va da un minimo di 5 giorni ad un massimo di 2-3 settimane. In clinica si può digiunare piu’ a lungo, anche 50 giorni, ma con precauzioni particolari. Il digiuno è piu’ indicato in primavera per disintossicarsi e alleggerirsi della zavorra invernale, si può fare anche in estate, non lo consiglio in autunno e in inverno.
Il momento migliore per digiunare è un periodo tranquillo di almeno una settimana, meglio 2, che potrebbe essere anche durante le ferie, magari al mare, o, se il lavoro non è troppo stressante, anche durante il lavoro. La funzionalità del corpo e della mente rimane intatta, però è importante avere tempo per sé stessi e la tranquillità di ascoltare i bisogni del proprio corpo.
E’ molto bello digiunare in due, o addirittura in gruppo. E’ molto difficile digiunare mentre si prepara da mangiare per altri.
Se digiunate per la prima volta, chiedete al naturopata di accompagnarvi durante tutto il periodo.

MOVIMENTO FISICO

Importantissimo durante il digiuno: il movimento all’aria aperta, perché altrimenti non viene catabolizzato solo il grasso, ma anche le proteine dei muscoli che non vengono usati e quindi la massa muscolare diminuisce, mentre i muscoli che vengono usati non diminuiscono finchè ci sono riserve adipose.

Il movimento è anche molto utile per disintossicarsi: mette in moto il metabolismo e quindi aiuta ad eliminare le tossine. L’aria pura serve soprattutto per ossigenare bene tutte le cellule in modo che lavorino meglio e per stimolare la funzione depurativa dei polmoni.

Io consiglio a scelta jogging, nordic walking, bicicletta, nuoto, lunghe camminate in montagna o in campagna.

Oltre al movimento all'aria aperta servono anche esercizi a casa o in un gruppo, per riequilibrare e per usare anche i muscoli che non si sono usati durante lo sport. Ottimi sono Yoga per chi ha bisogno di ridare tono ai muscoli e di aumentare la flessibilità del corpo, Tai Chi per chi ha problemi cardiovascolari e per chi desidera un cambiamento a livello psicologico e spirituale.

Scegli l'attività che preferisci, possibilmente che sia una che coinvolga il maggior numero possibile di muscoli, e fai ogni giorno almeno un’ora di sport fuori e almeno mezz'ora di esercizi all'interno.

IL DIGIUNO E' CONSIGLIATO IN CASO DI:

- Stanchezza, debolezza e svogliatezza generale, solitamente dovuta ad intossicazione dell'organismo

- Problemi digestivi come gastrite, colite, candidosi o qualsiasi altro problema intestinale

- Ipertensione

- Arteriosclerosi e alti livelli di colesterolo nel sangue

- Obesità

- Diabete

- problemi di fegato

- Disturbi alimentari come carenza di appetito o abitudini malsane

- Reumatismi, artrite, malattie autoimmuni

- Stress, scontentezza e sentimenti prevalentemente negativi

- Tumori e cancro, soprattutto durante la chemioterapia, perchè indebolisce le cellule cancerogene e rinforza le cellule sane

- Qualsiasi malattia cronica, specialmente se infiammatoria, anche ad esempio la mononucleosi o la cistite, perchè rinforza il sistema immunitario

- epilessia, demenza senile, Alzheimer e Parkinson

- malattie autoimmuni

Inoltre è consigliato: 

- come prevenzione per tutte le malattie e per allungare la vita, come confermano gli ultimi studi in merito

- come trampolino per cambiare permanentemente la propria alimentazione, ad esempio per smettere di mangiare prodotti animali o dolci o per smettere di bere alcolici o di fumare

- e per tutti coloro che vogliono sentirsi meglio in generale.

LA PRATICA DEL DIGIUNO
Il digiuno è una cura molto bella ed efficace, ma anche molto impegnativa ed è molto importante che venga fatta nel modo giusto. Come si può fare del bene al nostro organismo, si può fare anche del male, se non si rispettano le regole del digiuno, che sarà lieta di insegnarLe nel mio studio. Esiste anche un libretto di 44 pagine con tutte le informazioni dettagliate sulla pratica del digiuno che distribuisco durante la seduta di consulenza per il digiuno.

Quindi sconsiglio assolutamente di fare il digiuno da soli!


Qui sotto intanto vorrei rispondere alle domande piu’ frequenti:

Digiunando dimagrisco?

Digiunando si trova il proprio peso forma. Se sei sovrappeso puoi dimagrire con il digiuno, ma non devi farlo per dimagrire. Il digiuno è una pratica terapeutica e ha anche una componente spirituale, non è una semplice cura dimagrante, anche se a primo avviso sembra pratico perchè si dimagrisce molto in poco tempo, ma se lo fai solo per quello non ci riuscirai e sarai delusa.

Se invece la tua preoccupazione è quella di dimagrire troppo perchè non sei sovrappeso, non ti preoccupare: si possono assumere tutte le calorie sufficienti anche con i succhi, e anche se dimagrisci un pò poi il tuo peso si adatterà appena ricominci a mangiare e troverai il tuo peso forma. Se sei magra però è assolutamente vitale che tu ti faccia seguire da me, non provare mai a digiunare da sola! Sotto una certa soglia di magrezza (anoressia) il digiuno è contraindicato.


Non riesco nemmeno a saltare un pasto, come posso digiunare?
Nemmeno io da giovane riuscivo a saltare un pasto, ma sono sempre riuscita a digiunare per molti giorni, la prima volta a 24 anni. Perchè quando si salta un pasto, lo stomaco si aspetta del cibo e rimane a secco, l’organismo si aspetta dell’energia e non la riceve, inoltre solitamente quando si salta un pasto non si beve piu’ del solito e quindi mancano anche i liquidi, importantissimi per il benessere (con il cibo assumiamo mediamente 1.5 Litri di liquidi al giorno). Mentre quando si digiuna, ci si prepara con i giorni preliminari, mangiando sempre meno, bevendo sempre di piu’, eliminando le sostanze che stimolano i succhi gastrici eccetera eccetera, così l’organismo è preparato e non ci sono sintomi di fame, debolezza o altro.


Posso digiunare mentre lavoro?
Sì, molti lo fanno. Le nostre capacità fisiche e mentali non diminuiscono durante il digiuno, solo la velocità può diminuire.  Anche se quando si digiuna per la prima volta è meglio farlo in un periodo in cui si è in ferie, specialmente se si fanno le ferie a casa, anche se sono solo pochi giorni, così si ha piu’ tempo per prepararsi le bevande giuste e berle, per fare eventuali impacchi, bagni o altre cose utili, e per il movimento fisico.


Cosa posso bere?
Lo spiego bene durante la consulenza, comunque in linea generale si può bere acqua, succo, tisane. Non si può bere: caffe, latte, bevande zuccherate.


Per quanto tempo bisogna digiunare?
Per la prima volta si consiglia un digiuno da 5 a 7 giorni. Sotto i 5 non c’è efficacia, è un peccato smettere prima di avere i benefici, sopra i 7 si può fare anche già la prima volta, ma spesso le persone preferiscono fare solo una settimana per avere tutto bene sotto controllo. Esiste anche il cosiddetto digiuno corto, di 1-3 giorni, che io però non consiglio, e il digiuno intermittente, che io non chiamerei digiuno perchè ha caratteristiche molto diverse. Tuttavia se ti interessa imparare a saltare singoli pasti, con me sei al posto giusto, perchè è una cosa che consiglio spesso alle mie clienti che vogliono dimagrire.

Leggi un articolo di un mio cliente sulle sue esperienze durante il digiuno: Il mio digiuno

INTERESSATA/O?

Vuoi provare a digiunare? prendi appuntamento con me, sarò molto felice di seguirti. A partire dal 28 Aprile apro di nuovo il mio studio a Sementina, ma se hai fretta possiamo vederci già prima su skype. Al primo incontro di circa 1 ora (se non facciamo altre terapie) ti spiego tutto e ti dò il libretto guida. Poi ci vediamo o ci scriviamo, o ci incotriamo su skype, ogni 2-3 giorni e alla fine del digiuno è bene vedersi di nuovo per programmare bene la ripresa del cibo solido, che è la parte piu' importante del digiuno, ed è proprio lì che accadono gli errori piu' gravi, che puoi evitare consultandoti con me.

Greenspirit Medicina Naturale

Silvia Vianello, Naturopata Svizzera diplomata all'Accademia di Medicina Naturale di Basilea (ANHK) in naturopatia e TCM, medicina tradizionale cinese (agopuntura e Tuina).

Riconosciuta da tutte le assicurazioni malattia per medicina complementare

Via al Ticino 15, 6514 Sementina,  Bellinzona TI

(stabile Sonja, proprio di fronte alla Migros)

mail: silvia.vianello@gmx.net

 

Tel. 076 6967849

Tutti i diritti riservati a Greenspirit di Earth Spirit Events KLG, Bellinzona 2020

ee2c25ce7c-Facebook-128.png