Coronavirus:

come prevenire di ammalarsi

Il Virus Covid-19, un virus che causa un’influenza con alta frequenza di sintomi polmonari e a volte anche infiammazioni sistemiche, è improvvisamente apparso in Cina un anno fa e si è rapidamente sparso per tutto il mondo, anche da noi, e come tutte le altre influenze, resterà nostro compagno per molti anni.

Il governo ha deciso di adottare una politica molto aggressiva contro il virus e di imporre diversi obblighi che restringono notevolmente la libertà personale. Questo è discutibile, ma di questo parleremo più tardi, prima vorrei spiegare cosa, dal punto di vista della medicina naturale, si può fare per prevenire di ammalarsi.

COME PREVENIRE DI AMMALARSI DI COVID

La peste (che si pensa sia originata in Asia) ha causato probabilmente circa 200 milioni di morti in tutto il mondo, cioè la metà della popolazione europea. L’influenza spagnola del 1918-1919, che aveva un tasso di mortalità uguale al Coronavirus, uccise 40-50 milioni di persone. Ma a metà del secolo scorso le cose sono cambiate: l’asiatica degli anni 1957-58 e 1968-1969 soltanto 3 milioni. Oggi i morti totali per il Coronavirus, considerato così pericoloso, sono solo 4.5 milioni dall’inizio della pandemia quasi due anni fa, quindi 2-3 milioni all’anno, paragonabili ai morti per polmonite ed influenza di ogni anno, ad esempio nel 2019, l’ultimo anno senza Covid, sono morte 2.5 mio di persone di COPD e altri 2.5 mio di polmonite. Considerando il fatto che il sistema di monitoraggio dei morti per Covid con test PCR produce non solo molti falsi positivi ma fa figurare morti di Covid anche molte persone che sono morte per altre cause, soltanto perché hanno contratto anche il Covid (magari in ospedale), si può dire che in totale il Covid non è più mortale delle influenze precedenti.

Perché la spagnola e molte epidemie precedenti hanno fatto così tanti morti e le influenze successive sempre meno? Perché siamo diventati più forti. Più forti nell’igiene e nella prevenzione, ma soprattutto più forti con l’alimentazione. Oggi come mai prima d’ora abbiamo a disposizione tutto il cibo che vogliamo (perlomeno nel nostro paese), tutto ciò che ci serve per stare bene, per avere delle difese efficaci e pronte ed un organismo resistente ai microorganismi patogeni. Usiamo le risorse che abbiamo per evitare di ammalarci!

Non tutti i contagiati presentano sintomi: il 90% è asintomatico, non si accorge nemmeno di aver contratto il virus. Anche tra chi si ammala, l’80% guarisce entro pochi giorni, come da una normale influenza. Il Coronavirus non è mortale di per sé, lo è soltanto in concomitanza con altre malattie oppure per soggetti già in partenza non particolarmente sani. È risaputo che sovrappeso e infiammazioni croniche costituiscono i maggior fattori di rischio di decorso grave di Covid. Inoltre, ad esempio, recenti studi americani hanno trovato una correlazione tra la flora intestinale e la mortalità da Covid. Sappiamo bene che la flora intestinale è di vitale importanza e una persona con un intestino squilibrato non si può di certo definire sana, anche se non ha gravi sintomi diretti, ma ciò si riflette su tutta la salute generale.

L’unico modo per non ammalarsi di Covid, e anche il migliore contro tutte le malattie, è rinforzare il sistema immunitario e mantenere in forma l’organismo. 

​1. VITAMINE, MINERALI E FITOTERAPIA

Il sistema immunitario ha bisogno di vitamine, specialmente gli antiossidanti A, C, E, e di minerali ed oligoelementi, tutti ma in special modo Selenio e Zinco.

Anche la vitamina D svolge un ruolo importante per la prevenzione di malattie influenzali perché protegge le vie aeree favorendo la creazione di peptidi antibatterici, inoltre è antiinfiammatoria, cosa importantissima in merito al Covid, perché la morte da Covid viene causata da un’infiammazione dei polmoni e poi anche degli altri organi. Recenti studi sul Covid confermano che alte dosi di vitamina D possono già da sole prevenire il Covid, inoltre la carenza di vitamina D è associata ad un rischio di morte del doppio o anche il triplo di quello delle persone con sufficiente vitamina D nel sangue.  La quarantena e il lockdown hanno peggiorato notevolmente i valori di vitamina D nelle persone, perché la Vitamina D, che è un ormone, si produce con il sole diretto sulla pelle.

Consiglio a tutte le persone sane e giovani di prendere il sole tutti i giorni, inoltre di prendere degli integratori di vitamine A,C,E, anche D se non si sta al sole tutti i giorni, ed eventualmente anche selenio e zinco, mentre a tutte le persone deboli e/o anziane consiglio di prendere un multivitaminico e multi minerale, e anche un prodotto che stimoli il sistema immunitario, come l’echinacea, ginseng e/o eleuterococco.

Secondo recentissimi studi sul Covid, gli studiosi consigliano quanto segue:

Vitamine A, B6, B12, E, Acido folico, selenio, magnesio e rame: 100% del fabbisogno come integratore.

Vitamina C: 200mg come prevenzione, 1-2 grammi durante la malattia

Vitamina D: 2000 UI al giorno (alcuni ne consigliano anche di più, soprattutto durante la malattia)

Zinco: 8-11 mg al giorno

Omega 3: 8-11 mg al giorno.

 

Ecco dove trovarle:

-La vitamina D si prende in farmacia senza ricetta medica, in gocce o in pastiglie, anche la Burgerstein ha un nuovo prodotto con 2000 UI. Seguire le indicazioni sulla confezione e prendere 2000 UI al giorno. Le fonti naturali di vitamina D sono il sole, del quale servono almeno 30 minuti al giorno senza schermi, soprattutto in estate, perché in inverno il sole non è abbastanza forte. Inoltre anche alcuni pesci come il salmone, lo sgombro e le aringhe hanno vitamina D.

-Le vitamine A, C, E sono contenute in molti prodotti diversi, sempre in farmacia e senza ricetta. Io consiglio di scegliere un prodotto naturale come Burgerstein Anti-ox. È consigliabile tenere in casa anche la vitamina C singola nel caso ci si ammali.

-Anche i multivitaminici e multi minerali sono molto frequenti in farmacia, sempre senza ricetta, e anche per quelli consiglio un prodotto naturale, come ad esempio Burgerstein Top Vital, che contiene già anche Ginseng per stimolare il sistema immunitario, oppure Burgerstein CELA.

-Gli Omega 3 sono contenuti nel pesce, soprattutto il salmone, nell’olio di canapa e di lino. Per dosi maggiori consiglio un integratore, sempre in farmacia.

-L’echinacea è un’ottima pianta per stimolare rapidamente le difese immunitarie. Si acquista in farmacia senza ricetta, ad esempio Echinaforce di Dr. Vogel.

-Il ginseng e l’eleuterococco (ginseng siberiano) sono piante che stimolano il sistema immunitario a lungo termine, aumentando il numero di cellule immunitarie. Sono ottimi per una cura stagionale, ma possono essere presi anche all’ultimo momento. Sola accortezza necessaria: sono stimolanti e quindi non adatti a soggetti stressati e nervosi, e non vanno presi per periodi superiori ai 2-3 mesi. Consiglio ginseng per anziani e uomini, eleuterococco per donne fino alla menopausa. Però in realtà vanno bene entrambi per tutti, eventualmente anche in combinazione.

Nel mio studio è reperibile la tisana “immunità”, che contiene ginseng ed eleuterococco, oltre che altre erbe che rinforzano il sistema immunitario. La consiglio in autunno come cura contro tutte le malattie stagionali, Covid compreso.

Ulteriori consigli per rinforzare il sistema immunitario si trovano sul foglio informativo “sistema immunitario” sul mio sito.

​2. ALIMENTAZIONE

Ancora più importante degli integratori è ciò che mangiamo tutti i giorni, il nostro cibo è la fonte naturale di vitamine, minerali, proteine e sostanze secondarie delle piante che ci proteggono dalle malattie.

Uno studio americano di giugno 2021 ha confermato che l’alimentazione vegana è associata con un minor rischio di decorso grave di Covid. Cioè, chi mangia solo piante sta meglio. Nulla di nuovo ma ora è confermato scientificamente senza dubbi. Soprattutto il consumo di latticini indebolisce l’intestino e l’apparato respiratorio, favorisce la produzione di muco e le infiammazioni, indebolisce il sistema immunitario e rende più vulnerabili a tutte le malattie respiratorie. A lungo andare può causare anche cisti, polipi e problemi simili. Non è quindi sufficiente essere vegetariani, davvero sani lo si è soltanto con un’alimentazione prevalentemente vegetale, eventualmente con qualche eccezione ogni tanto.

Per rinforzare il sistema immunitario con l’alimentazione è importante mangiare almeno 5 porzioni di verdura al giorno, 1/3 delle quali cruda e 2/3 cotta, in autunno e inverno anche più cotta. La verdura deve essere necessariamente stagionale, perché solo quella ha le sostanze secondarie che ci servono. L’aglio e le cipolle sono particolarmente utili perché battericidi. Si consiglia anche 1 frutto al giorno ricco di vitamina C (come un kiwi ad esempio), ma non più di uno.

Inoltre è importante assicurare un apporto di proteine di circa 1g ogni Kg di peso corporeo (per una persona di 65 Kg= 65g al giorno). Gli sportivi calcolino 1.8-2g per peso corporeo. Per calcolare la quantità di proteine ingerita esistono delle utilissime app, ad esempio Samsung Health, Lifesum o anche tante altre, spesso chiamate anche calcolatori di calorie. Altrimenti anche su google si trovano vari programmi che calcolano istantaneamente le proteine contenute nei cibi, ad esempio www.cronometer.com, www.naehrwertdaten.ch

Io consiglio di coprire il fabbisogno giornaliero di proteine principalmente con legumi, quindi ceci, fagioli, piselli, lenticchie, fagiolini. In aggiunta per completare l’alimentazione si possono mangiare anche prodotti di soia e tofu, noci e semi di ogni tipo, prodotti proteici vegani sostitutivi di carne, pesce e latticini e, se si desidera e c’è bisogno, ogni tanto uova e pesce.

​Come ha dichiarato anche ufficialmente la società tedesca dell'obesità (DAG), i soggetti sovrappeso sono molto più a rischio dei normopeso di ammalarsi gravemente di Covid-19. Non il contagio è più frequente ma il decorso della malattia è più grave in chi è sovrappeso, ancora peggio per gli obesi. Questo dal punto di vista della medicina cinese è facilmente spiegabile, anzi direi proprio logico. Si consiglia quindi urgentemente di mantenere il peso ideale. Per dimagrire in maniera efficace e senza indebolire l'organismo né il sistema immunitario consiglio di venire da me in studio.

L’intestino resta l’organo più importante per la salute di tutto l’organismo: il sistema immunitario si trova principalmente sotto le pareti intestinali e comunica strettamente con la flora intestinale, il microbioma. Se il microbioma è in equilibrio e le mucose intestinali sono sane, anche il sistema immunitario farà il suo lavoro per bene, altrimenti no. Il microbioma dipende direttamente dal cibo che mangiamo e può cambiare molto rapidamente, nel giro di giorni. In generale, i batteri nocivi si nutrono di zuccheri, quindi dolci e carboidrati semplici come la pasta, ma anche tutti i tipi di latticini. Mentre i batteri favorevoli si nutrono di fibre, quindi verdura, cereali integrali come avena, orzo, riso, e tutti i legumi, che sono particolarmente favorevoli per l’intestino perché nutrono proprio i batteri che ripristinano la salute delle mucose. Da evitare sono anche i cibi troppo piccanti, troppo acidi (caffè, alcolici, cioccolato, troppa carne…) e altri cibi che infiammano l’intestino, a seconda delle intolleranze individuali. Sovraestimati sono i cosiddetti probiotici e prebiotici, specialmente se sono contenuti negli yogurt o in altri cibi e commercializzati ampiamente.

Ulteriori informazioni sull’alimentazione sana si trovano i vari miei scritti, tutti scaricabili dal mio sito, oppure nel mio libro, “La cucina consapevole”, reperibile da me in studio. Consiglio a tutti anche di parlare con me dell’alimentazione, che è sempre individuale e va adattata alle esigenze della persona.

​​3. STILE DI VITA

Sempre secondo recenti studi, il rischio di ammalarsi aumenta con:

-fumo di sigaretta

-stress psicologico

-obesità (aggrava soprattutto le complicazioni)

-carenza di sonno

-consumo di alcolici

 

Mentre diminuisce con:

integrazione sociale e supporto sociale

attività fisica

 

 

Leggendo questo (si sapeva già prima dell’inizio della pandemia), non ci si stupisce più che le misure statali contro il Covid non funzionino, visto che non rispettano per nulla questi criteri, né ci vengono consigliati gli integratori o un’alimentazione sana. In ogni caso, noi che siamo ben informati, ci impegniamo ad evitare i fattori aggravanti e a fare attività fisica e a passare molto tempo con gli amici e i parenti, per stare bene ed essere sereni e contenti. Alla salute psicologica segue anche quella fisica. La paura, l’ansia e le preoccupazioni invece fanno ammalare.

​4. AGOPUNTURA E MEDICINA CINESE

Secondo la TCM, l’influenza da Covid-19 è una malattia caratterizzata da umidità e muco, che si manifesta molto rapidamente nei polmoni. Come tale è stata curata con successo con erbe medicinali cinesi già in dicembre e gennaio in Cina. Noi abbiamo il privilegio di poter approfittare dell’esperienza dei medici cinesi e ora sappiamo come curare e soprattutto anche come prevenire l’influenza da Covid con la TCM, la medicina cinese.

La medicina cinese è molto forte nella prevenzione, perché è basata proprio su quello: per millenni l’obiettivo della MTC è stato quello di mantenere la salute delle persone individuando gli squilibri nell’organismo prima che si manifestino dei sintomi. In Cina infatti il medico veniva pagato soltanto finché il cliente stava bene, mentre se si ammalava smetteva di pagare. Ancora oggi la Medicina Tradizionale Cinese si basa sul principio dell’individuazione di squilibri al di sotto dei processi visibili e quindi è ottima per armonizzare e rinforzare tutto l’organismo.

Le tecniche usate sono agopuntura, coppettazione, moxa e guasha per stimolare la risposta dell’organismo, massaggio nel caso serva per sciogliere blocchi muscolari, nelle giunture e negli organi, alimentazione, soprattutto per prevenire ma anche per curare, erbe medicinali ed esercizi da fare in casa o fuori casa. Inoltre io ho imparato anche altri metodi secondari come la Terapia Dorn e Reiki. In tutto le mie cure rappresentano un approccio olistico che affronta qualsiasi problema da tutti i lati, per risolverlo a fondo e in maniera duratura.

​Nel mio studio aiuto continuamente i miei clienti a rimanere in salute e prevenire tutti i tipi di malattie, specialmente le influenze. Nel caso del Covid posso fare ancora di più, soprattutto per prevenire di ammalarsi, ma ho avuto nel frattempo anche qualche cliente post Covid e devo dire che le cure di TCM sono molto utili.

Ho sviluppato anche una miscela di erbe che chiamata “Covid”, che serve soltanto in caso di Covid acuto sintomatico, per calmare le infiammazioni e aiutare a guarire. Finora è una delle cure migliori in commercio, presto arriveranno anche medicinali di sintesi, ma le erbe rimangono la prima scelta e il resto si fa soltanto se le erbe non hanno funzionato. Consiglio quindi a tutti di comperarla e tenerla in casa per l’emergenza.

Consiglio a tutti di leggere anche il mio fascicolo “raffreddori e influenze”, che spiega come curarsi con metodi naturali in caso di influenza, tra le quali è anche compreso il Covid, che va curato esattamente nello stesso modo, fatta eccezione per i casi di polmonite, che devono essere ricoverati in ospedale (ma comunque dovrebbero continuare a rinforzare il sistema immunitario in tutti i modi)

 

​NON È IL VIRUS IL PROBLEMA, MA LE MISURE IMPOSTE DAI GOVERNI

Io rispetto ogni opinione contraria, soprattutto nel mio studio, mi attengo alle norme obbligatorie imposte dallo Stato Svizzero e faccio attenzione a non trasmettere contagi nel mio studio disinfettando ogni volta il lettino e le superfici, lavando tutto a 95°, usando sempre abiti puliti, lavandomi continuamente le mani e pulendo molto spesso tutto lo studio. Ho molto rispetto per tutti i miei clienti e non vorrei mai deludere nessuno.

​Secondo la mia opinione personale, però, le misure adottate per combattere il Covid-19 sono molto dannose per noi, più di quanto lo sarebbe il virus stesso.

​Il Covid-19 è un'influenza. È vero che il Covid rispetto alle influenze degli anni scorsi ha un’incidenza lievemente più alta di complicazioni, ma non è nulla di nuovo per l'umanità. Perché non è stato fatto lo stesso per la suina e l'aviaria, che erano paragonabili al Covid? Il Covid è stato strumentalizzato dagli aventi potere a favore dell’industria farmaceutica, che purtroppo sempre più detta legge in tutto il mondo.

Il danno che il Covid ha arrecato alla popolazione è stato enormemente ingrandito dai Mass Media in modo da propagare la paura tra il popolo, perché con la paura si può portare il popolo a fare ciò che si vuole, ad esempio a comperare vaccini, medicinali e qualsiasi altra cosa prometta di essere utile contro il presunto nemico.

Come detto sopra, i numeri di morti sono stati e continuano ad essere gonfiati. Negli ospedali le influenze e i raffreddori sono sempre circolati moltissimo, molto più che al di fuori, questa è una cosa molto risaputa, però finora chi moriva per influenza in ospedale veniva dichiarato morto per altre cause, perché l’ospedale si vergognava di essere culla di influenze. Adesso il meccanismo si è invertito.

A questi numeri di decessi si aggiungono i numeri dei contagiati, senza specificare che il 90% di essi non ha alcun sintomo. Se avessimo fatto gli stessi test per le influenze comuni gli anni scorsi, i numeri sarebbero stati molto più alti dei numeri di infetti da Covid. I virus di influenza, parainfluenze e raffreddori circolano ogni anno tra la popolazione e la maggioranza ne vengono infetti, senza neanche accorgersi. 

​Ciononostante lo stato ci sta terrorizzando con eccessive misure sanitarie che limitano enormemente la nostra libertà personale e la nostra vita sociale, aggravando la nostra salute generale e aumentando la probabilità che ci ammaliamo, anche di Covid, e così aumentano ancora di più i numeri.

Le mascherine ci impediscono di respirare liberamente indebolendo le nostre vie aeree e i rapporti sociali, la quarantena forzata in casa indebolisce moltissimo sia gli ammalati che i loro familiari, privandoli della importantissima vitamina D del sole, privandoli dell’aria fresca per mantenere sane le vie aeree, del movimento fisico e della gioia di uscire. Dopo la quarantena le persone sono molto accacciate e indebolite, e non solo chi si è ammalato ma anche chi non ha avuto il Covid ma è stato ugualmente costretto a rimanere in casa.

Ci è vietato di abbracciare i nostri amici e conoscenti, sebbene si sappia che gli abbracci (la dose quotidiana minima pare sia 8 al giorno) sono indispensabili per la salute. Ci è addirittura vietato dare la mano. Il contatto fisico è stato ridotto a zero. Chi ha un partner in casa è fortunato, ma chi abita da solo, per legge non può toccare nessun essere umano, anzi deve parlargli a distanza e con la mascherina che nasconde le espressioni del viso, la parte più importante della comunicazione.

Ci impediscono tutte le attività che ci fanno stare bene, come feste, uscite al bar o al ristorante, incontri con gli amici, festival ed eventi di ogni tipo, adesso ci impediscono anche di fare fitness, palestra, nuoto, danza e qualsiasi attività sportiva, pur sapendo che l’integrazione sociale è molto importante per la salute. E propagano la paura, l’ansia, le preoccupazioni. Secondo gli studi di quest’anno, il danno psicologico alla popolazione e gli ammalati di ansia, depressioni e altre malattie psicologiche sono molto più gravi di quello che sarebbe stato il danno causato dal Covid.

Questa condizione è disumana e porta chiaramente ad indebolire la salute. Noi abbiamo bisogno di contatto con gli altri esseri umani altrimenti ci ammaliamo, questo è ormai provato anche scientificamente con vari studi, come scritto sopra.

​L'isolazione è ormai molto grave, anche se mascherata dalle videoconferenze, videochiamate, whatsapp, instagram e facebook, e tutti i modi che abbiamo di contattare le altre persone via schermo, che sono aumentate moltissimo perché ne sentiamo davvero il bisogno. Ma lo schermo non è assolutamente un sostituto per il contatto con altri esseri umani. Noi abbiamo bisogno di aria, luce, sole, contatto fisico, vicinanza ed emozioni vere. Altrimenti appassiamo come una pianta senza acqua né luce. È quello che sta succedendo, come testimoniano i crescenti numeri di persone con problemi psicologici come depressione, ansie, paure e dipendenze, che sono aumentati moltissimo da quando è iniziato il lockdown e continuano ad aumentare. Alla fine questo stato emotivo è proprio quello che aumenta la probabilità che ci ammaliamo di influenza, raffreddore, bronchite e anche di Covid, perché la tristezza, l'ansia, la paura e l'oppressione indeboliscono i polmoni e il sistema respiratorio.

Per quanto riguarda il vaccino, attualmente così pubblicizzato, si sa che è impossibile fare un vaccino contro i virus dell'influenza, perché mutano troppo rapidamente, tantomeno per il Covid che è un virus RNA incapsulato, notoriamente il più difficile da domare. Il Covid è già mutato da quello che era in marzo e continuano ad uscire nuove mutazioni. Una campagna vaccinatoria durante la pandemia ha più effetti negativi che positivi perché aumenta le mutazioni. Probabilmente ad ogni campagna vaccinale segue una grave ondata pandemica con delle mutazioni.

Solitamente i vaccini antiinfluenzali contengono poco o niente del virus ma molte sostanze tossiche che stimolano in maniera violenta il nostro sistema immunitario, la reazione è quella di non ammalarsi o ammalarsi meno, ma le conseguenze a lungo termine sono gravi. Nel caso del vaccino Covid, la situazione è ancora peggiore del solito: esso non è un vaccino ma un intervento genetico, con gravi effetti collaterali a corto, medio e lungo termine. Moltissime persone hanno sofferto dopo il vaccino, alcune sono morte. Secono alcuni studi, sono morte piu persone a causa del vaccino che a causa del Covid. Ma i morti cosi come gli ammalati a causa del vaccino vengono sistematicamente negati da medici e patologi. E non me lo sto inventando, ho testimonianze dirette di miei clienti. Circa la metà delle persone di una certa età ha avuto effetti avversi anche gravi dopo il vaccino, e anche alcuni giovani.

Per cosa tutta questa sofferenza? Non garantisce né l’immunità al virus, che si contrae ugualmente, né protegge gli altri, perché i vaccinati sono ugualmente contagiosi come gli altri, anzi secondo me anche di più perché immunosoppressi.  Basta guardare i numeri di vaccinati nei vari paesi del mondo e confrontarli con i numeri di infettati e la cosa è chiara.

​Per non parlare delle conseguenze finanziarie di questo terribile lockdown e poi il green pass, che hanno ridotto in ginocchio tutti i liberi professionisti.

​Non è un fenomeno temporaneo, diventa sempre peggio e nulla fermerà questa crociata dell’industria farmaceutica, che ormai sta avendo così tanto successo. Perché dovrebbero smettere? Già prima del Covid avevano altri modi per farci acquistare i loro prodotti dannosi alla salute, come ad esempio i medicinali contro il colesterolo, la pressione alta, i vaccini eccetera, ma ora che hanno trovato questa miniera d’oro che è il Covid, difficilmente lo lasceranno cadere. È vita questa? Siamo diventati carne da macello per le industrie, ci usano per i loro scopi e ci manovrano come vogliono loro.

Guardati, tutto il giorno, dal momento in cui ti metti la mascherina per andare in autobus o incontri il capo su skype anziché sul posto di lavoro stai obbedendo ad una forza superiore, che ti impone tutto il giorno strette regole di comportamento.

Preferirei farmi una bella settimana a casa con la tosse e la febbre alta come abbiamo sempre fatto da decenni senza che nessuno si preoccupasse, senza test né medicinali e tantomeno distanza sociale o quarantene, e poi una volta guarita tornare a dimostrare il mio affetto alle persone che mi sono care, tornare a potere uscire e conoscere nuove persone interessanti, tornare a poter dare la mano anche agli sconosciuti e magari a volte una pacca sulla spalla, o un'altra dimostrazione delle mie emozioni, che sono così importanti per la vita. Chissà cosa ci aspetta in futuro.

In questo modo l’uomo diventa un automa, completamente privato della sua natura. Forse è questo l'obiettivo di chi ci governa? farci diventare macchine docili e obbedienti che comprano, consumano, spendono e seguono i mass media alla lettera, nella speranza di colmare quel vuoto che sentono dentro?

In generale, io consiglio di continuare a vivere liberamente e naturalmente come negli anni scorsi senza dare peso al terrore propagato dai mass media. Consiglio di non guardare affatto le notizie ma piuttosto di curarsi di sé stessi e dei propri cari, di festeggiare con parenti e amici e di passare anche molto tempo nella natura e fare movimento fisico tutti i giorni, senza esagerare. Dormire a sufficienza e pasti regolari, nonché tutte le cose dette sopra mantengono la nostra salute senza che ci sia bisogno di evitare contagi, perché dai microorganismi non si scappa. Consiglio di evitare ospedali e studi medici, di non prendere medicinali o prendere proprio solo il minimo indispensabile, ma piuttosto di informarsi bene sulle alternative naturali e non dannose ed avere uno stile di vita sano, dal punto di vista fisico, emotivo e sociale.

Consiglio di non accettare l'obbligo di certificato perchè anticostituzionale e di fa valere i propri diritti ovunque.

E' importante firmare tutte le petizioni contro le leggi Covid, alcune sono già state inoltrate con moltissime firme, ma ce ne sono ancora molte da firmare. E' importante informarsi seriamente, metto alcuni link sotto, ma ce ne sono moltissimi altri nel web, e partecipare alle manifestazioni (soltanto quelle autorizzate, per non dare motivo ai mass media di attaccarci). E' utile anche formare gruppi per condividere le informazioni giuste e serie, per avere supporto morale e capire che siamo in tanti contro le misure Covid, e per agire assieme.

​Grazie a chi capisce e a chi come me aiuta a riportare l'umanità sulla strada giusta, la via naturale che abbiamo sempre seguito per milioni di anni ma che ora sembra abbiamo perso.

Petizione contro le misure Covid

Petizione per evitare che i mass media appartengano allo stato

Petizione per la libertà di studio

Sito di Aletheia, associazione di medici e avvocati

Amici della costituzione, che si battono perchè essa venga rispettata e

petizione degli amici della costituzione contro la propaganda vaccinale nelle scuole

Noi per voi, associazione di poliziotti e avvocati che si battono per la giustizia

Sito di Geert Van den Bossche, virologo olandese che spiega perchè il vaccino è piu dannoso che utile

Kernpunkte, sito di informazione indipendente

so schutzen wir uns it.png
Keinzertifikat I .png