Greenspirit Medicina Naturale

Silvia Vianello, Naturopata Svizzera diplomata all'Accademia di Medicina Naturale di Basilea (ANHK) in naturopatia e TCM, medicina tradizionale cinese (agopuntura e Tuina).

Riconosciuta da tutte le assicurazioni malattia per medicina complementare

ZONA BELLINZONA: Carrale Piemoretti 3, Sementina,  Bellinzona TI

ZONA BASEL: Tramstrasse 59, 4132 Muttenz BL

mail: silvia.vianello@gmx.net

 

Tel. 076 6967849

Tutti i diritti riservati a Greenspirit di Earth Spirit Events KLG, Bellinzona 2020

ee2c25ce7c-Facebook-128.png
  • Silvia

Torta al quark vegana



Oggi in occasione delle festività vi propongo una chicca: la torta al quark in versione 100% vegana, e anche senza glutine e senza farine o zuccheri raffinati. Il risultato: buonissima!!!! Non si distingue dalla torta al quark originale fatta in casa, se non perchè è piu' buona, grazie agli ingredienti integrali e ricchi di nutrienti.

E non abbiate paura, non si sente il gusto del tofu! D’altra parte anche la torta al quark originale non sa da uova sode, giusto? ;)

E' molto facile da fare, e chi è davvero pigra/o può anche usare una pasta frolla comperata (che però allora sarà con glutine) e fare l'intera torta in 10 minuti! (escluso il periodo in forno ovviamente)

Bè mi sembra che piu' di così non si possa volere da un blog di ricette al giorno d'oggi :D





PASTA FROLLA:

80 g. di farina di riso

70 g. di farina di miglio

50 g. di olio di cocco o margarina

2-3 cucchiai di latte di cocco per impastare

30g di zucchero integrale di canna o altro dolcificante a piacere

½ limone, buccia grattugiata e succo spremuto

Le farine si possono variare a piacimento, io trovo che la combinazione riso e miglio è perfetta sia per il gusto che per la consistenza. Il riso contiene amido e serve per legare, il miglio per renderla friabile e per dare gusto. Si potrebbe sostituire il miglio con un'altra farina a piacere che abbia un gusto adatto ai dolci.

Come parte grassa io uso una margarina fatta in casa con olio di cocco, olio di noci e altri oli. Si possono usare tutti i tipi di olio, però esso cambierà gusto alla pasta frolla e quindi alla torta.


ISTRUZIONI:

Mescolare tutti gli ingredienti secchi, poi aggiungere succo e olio e poi solo quanto latte serve per raggiungere una consistenza malleabile.

Questa pasta è molto friabile, si consiglia di stenderla direttamente sulla carta da forno perché altrimenti non si riesce a spostarla dal tavolo alla tortiera senza romperla. Più finemente è macinata la farina, migliore la malleabilità e l’adesione. Io la macino in casa e quindi mi viene molto friabile, però di gusto è meravigliosa.

Stendere la pasta frolla in una forma per torte piccola (ca. 22-25 cm), cuocerla in forno a 200° per 10 minuti, poi lasciar raffreddare un pò.



RIPIENO:

1 pacchetto (250g) di tofu setoso

2 yoghurt di soia (300g)

200g di latte di cocco, parte superiore della lattina (quella dura)

80g di zucchero integrale di canna o di cocco o di palma oppure un altro dolcificante a piacere

1 pizzico abbondante di vaniglia

1/2 limone, succo e buccia grattuggiata

2 cucchiai (50g)di maizena

3 cucchiai (60g)di farina di ceci


Nel web ci sono diverse torte al quark vegane, c'è chi fa il quark in casa partendo dallo yoghurt di soia, chi usa solo il tofu... io trovo che questa combinazione è perfetta per imitare il gusto del quark. Il tofu però deve per forza essere tofu setoso, con il tofu normale non credo che verrebbe bene. Anche il latte di cocco è importante e non si può sostituire con altro latte, perchè gli altri sono tutti molto meno grassi e hanno un gusto diverso.

La farina di ceci è una mia trovata ed è importante per raggiungere la consistenza tipica della torta al quark, che è cremosa ma allo stesso tempo secca, consistenza tipica del quark cotto, che la rende così unica. Non influisce sul gusto. Chi preferisce la torta piu cremosa e meno secca può anche eliminare la farina di ceci oppure chi la vuole leggera e schiumosa può sostituirla con aquafaba di ceci montata.


ISTRUZIONI:

Tritare tutti gli ingredienti assieme nel mixer con l'inserto coltello fino ad ottenere una massa bella liscia. Riempire la pasta frolla semicotta con il ripieno e cuocere nuovamente in forno a 180° per 40-50 minuti. Lasciar raffreddare, poi mettere in frigorifero per almeno mezza giornata, quindi guarnire con la frutta sopra.

Si possono anche inserire dei pezzi di frutta nella torta, basta metterli sulla pasta prima di versare il ripieno.


TOPPING:

500g circa di frutta: o agrumi (arance, mandarini) o frutti di bosco (lamponi, fragole o misti)


Guarnire a volontà con la frutta che si preferisce. Tradizionalmente la torta al quark si accompagna a frutta acida, quindi arance e mandarini, ma in estate spesso anche frutti di bosco e fragole. Io oggi ho usato una miscela di frutti di bosco surgelata, che ho scaldato con un pò di zucchero e poi versato sopra, e delle fragole fresche, e dentro la torta ho messo qualche pezzo di arancia.


Si può mangiare anche senza frutta sopra, come si fa spesso con la torta al quark originaria, però allora consiglio di mettere qualche decorazione in superficie (zucchero, gelatina, mandorle...) prima di cuocerla in modo che diventi piu' bella, altrimenti è marroncina opaca e presenta le fenditure dovute alla cottura.


Appena tirata fuori dal forno la torta è ancora molle, attenzione a non romperla. E' necessario metterla in frigorifero qualche ora perchè raggiunga la consistenza perfetta.


Buon divertimento nel fare la torta e nel mangiarla, e buona Pasqua a tutti!!





18 visualizzazioni2 commenti