• Silvia

Patè vegani


Foto: bianco: patè di tahin e tofu, viola: patè di rape e rafano, giallo: patè di carote e curry, verde: patè di piselli e valerianella, rosso e verde: patè di cipolle e pomdoro, marrone: patè di lenticchie beluga.

Buona domenica! Oggi proviamo un'altra leccornia per il menu' di Pasqua (e anche per tutti gli altri giorni sia prima che dopo :D ): l'antipasto, così abbiamo definito l'inizio e la fine del pasto, ci manca solo tutto ciò che sta nel mezzo :D

Esistono un'infinità di patè vegani, le possibilità sono illimitate, in principio si può semplicemente tritare tutto ciò che piace, con un pò di creatività e gusto si trovano degli abbinamenti favolosi che se presentati in maniera decorativa vi assicureranno l'ammirazione degli ospiti. Io vi illustro un pò dei miei, che servano da ispirazione.


PATE’ DI RAPE ROSSE E RAFANO

Questo buonissimo paté ha conquistato il mercato in Germania da qualche anno. Io lo ripropongo in versione ancora più sana sostituendo parte dei semi di girasole con semi ad alto valore nutritivo. E’ una crema dal gusto forte e piccante, grazie al rafano, che si abbina bene a pani integrali di segale con semi fatti con pasta acida, magari in combinazione con altri patè dal gusto diverso. Contiene principalmente fibre e acqua, poche calorie rispetto ad altri patè, in compenso molti minerali, sia grazie alla rapa che ai semi. Analogamente si possono fare moltissimi altri patè a base di verdura (finocchio, sedano, carote, cavolfiore, rape, in estate zucchine...), con una nota di gusto aggiunta che può essere una spezia, zenzero, senape, delle erbe aromatiche...



1 rapa rossa (300g) cotta

1 mela

1 cucchiaio di semi di canapa

1 cucchiano di semi di lino o chia

1 cucchiaio di semi di girasole

1 cucchiaio di olio di colza o lino

2 cucchiaio di rafano fresco tritato

1 limone, succo

1 pizzico di coriandolo

1 cucchiano di miele o succo d’agave

1 pizzico di sale


tritare tutto con il mixer ad immersione (minipimer), finito!


CHUTNEY DI CAROTE

In India Chutney è un tipo di salsa, la quale ha un’enorme importanza nella cucina indiana. Ne esistono di tutti i tipi, questa è meno famosa ma piace a chi ama il curry e i gusti dolci. L'ho leggermente modificata per incontrare i gusti europei, normalmente si farebbe con la farina di cocco, ma poi assomiglia piu' ad una torta che a qualcosa di salato :D forse sarebbe buona con il cocco fresco, non lo so, ma io la trovo ottima con il latte di cocco. Alla fine quello che le da il gusto è il curry quindi dipende moltissimo da che curry usate. Questo è un esempio di un patè di verdura diverso dal solito, è molto cremoso e dolce ma leggero e si può scegliere se farlo piccante o no, entrambi sono buoni.



2 carote cotte

2-3 cucchiai di latte di cocco

1 pizzico di curcuma

½ cucchiaino di massala dolce

2 cucchiaio di lenticchie indiane rosse cotte


tritare tutto con il mixer ad immersione


1 cucchiaio di olio

1 cu semi di senape nera


soffriggere la senape nell'olio finchè poppa come il popcorn, poi aggiungere tutto al patè, mescolare.


PATE’ DI TAHIN

La Tahin è la pasta di sesamo di origine araba che si usa anche per fare la Hummus. Si tratta semplicemente di sesamo tritato. Se come a me vi piace molto la Tahin, adorerete questo patè! Oltre al gusto delizioso, fornisce anche molte proteine essendo fatto principalmente di tofu e yogurt di soia. Questa è la ricetta base, che si può usare come il formaggio fresco spalmabile, alla quale poi si possono aggiungere ingredienti a piacere per darle un gusto particolare: all’aglio, alla paprika, al curry, alle erbe fresche, al pepe…

E' un patè molto denso e sostanzioso, si abbina bene con altri patè leggeri a base di verdura.



100g tofu al naturale

100g yogurt di soia

3 cucchiai di Tahin (pasta di sesamo)

1 pizzico di noce moscata, altre spezie a piacere

1 cucchiaio di fiocchi di lievito

1 cucchiaino di succo di limone

1 cucchiaio di latte di cocco


Tritare tutto con il mixer ad immersione fino ad ottenere la consistenza desiderata. Eventualmente aggiungere latte di cocco nel caso dovesse essere troppo denso. Se invece per sbaglio viene troppo liquido, si può addensare con del riso bianco cotto.


PATE’ DI LENTICCHIE BELUGA

Un patè dal gusto tradizionale e il colore scuro che si abbina bene ad altri patè o pietanze di colore diverso. Se è abbastanza denso (consumare bene le lenticchie in padella) è ottimo per fare dei panini da portare via, assieme ad insalata e pomodori. Le lenticchie sono una delle migliori fonti di proteine, ferro e vitamina B, rappresentano un pasto completo e sostanzioso e gustoso con pochi grassi.



100g di lenticchie Beluga

1 carota piccola

1 foglia di alloro

½ cucchiano di rosmarino

1 cucchiaio di pomodoro (passata o pezzi)


Cuocere in acqua per mezz’ora controllando ogni tanto, ev. aggiungere acqua ma non troppa.


1 cucchiaio di olio

1 spicchio di aglio

1 cipolla tagliata finemente

Soffriggere, poi aggiungere le lenticchie e consumare l’acqua in eccesso. Tritare tutto oppure solo una parte.


Servire con pane di qualsiasi tipo, per accompagnare insalate o zuppe di verdura. Si accoppia molto bene con il relish di pomodori e cipolle, o con un’insalata di pomodori.


GUACAMOLE

Il famoso guacamole è una salsa messicana a base di avocado, che oggi si incontra in tutti i ristoranti messicani ma anche in molti supermercati. E’ talmente buono che ormai lo si conosce ovunque. La ricetta è più o meno sempre la stessa, cambiano solo leggermente le quantità. Qui segue la mia versione, che si attiene a quella messicana. Il guacamole è un patè molto grasso, però il grasso dell'avocado è sicuramente piu salutare di molti altri.



2 avocado molto maturi

succo di ½ lime (o limone piccolo)

½ cipolla

½ pomodoro grande o 1 piccolo

1 cucchiaio di coriandolo fresco tritato

½ cucchiaino di chili tritato


Tagliare molto finemente la cipolla e il pomodoro, unirli e mettere da parte. Spremere il lime o limone. Pelare e tagliare a pezzi l’avocado e versare subito sopra il succo di lime. Tritare l’avocado con un cucchiaio fino a consistenza desiderata, poi amalgamare la cipolla, il pomodoro e il sale, infine tritare anche il coriandolo e il chili e incorporarli nel guacamole.

Tradizionalmente va servito con triangoli di mais, come antipasto per una cena messicana, ma sta bene con quasi tutto!


La ricetta del patè (relish) di cipolle e pomodoro è già stata pubblicata qualche settimana fa. In alternativa al guacamole si può fare il purè di piselli, cuocendo i piselli verdi secchi, è una ricetta medievale che forse pubblicherò un giorno. Per ora basta così.


Buoni esperimenti e buon appetito!


A presto con altre ricette per il menu' di Pasqua ;)



21 visualizzazioni

Greenspirit Medicina Naturale

Silvia Vianello, Naturopata Svizzera diplomata all'Accademia di Medicina Naturale di Basilea (ANHK) in naturopatia e TCM, medicina tradizionale cinese (agopuntura e Tuina).

Riconosciuta da tutte le assicurazioni malattia per medicina complementare

Via al Ticino 15, 6514 Sementina,  Bellinzona TI

(stabile Sonja, proprio di fronte alla Migros)

mail: silvia.vianello@gmx.net

 

Tel. 076 6967849

Tutti i diritti riservati a Greenspirit di Earth Spirit Events KLG, Bellinzona

ultimo aggiornamento sito: agosto 2020

ee2c25ce7c-Facebook-128.png