Greenspirit Medicina Naturale

Silvia Vianello, Naturopata Svizzera diplomata all'Accademia di Medicina Naturale di Basilea (ANHK) in naturopatia e TCM, medicina tradizionale cinese (agopuntura e Tuina).

Riconosciuta da tutte le assicurazioni malattia per medicina complementare

ZONA BELLINZONA: Carrale Piemoretti 3, Sementina,  Bellinzona TI

ZONA BASEL: Tramstrasse 59, 4132 Muttenz BL

mail: silvia.vianello@gmx.net

 

Tel. 076 6967849

Tutti i diritti riservati a Greenspirit di Earth Spirit Events KLG, Bellinzona 2020

ee2c25ce7c-Facebook-128.png

Gratin di patate vegano



Con il gelo fuori ci fanno voglia i cibi nutrienti, ricchi di crema e di gusto. A ragione, perchè Gennaio è ancora un mese in cui con l'alimentazione è bene nutrire l'organismo con tutto ciò di cui ha bisogno. A volte i cibi vegani sono semplici e leggeri, ma esistono anche molte pietanze vegane ben sostanziose e ricche sia di nutrienti che di gusto. Uno di questi è il gratin vegano, bello cremoso e dolce, se lo fate per gli ospiti non ci crederanno nemmeno che è vegano.


INGREDIENTI:

300g verza cotta, a pezzetti

1-2 cipolle a pezzetti rosolate

2-3 carote bollite, a fette

1 Kg di patate bollite, a fette

30g olive nere snocciolate


PER LA CREMA:

1 pizzico di noce moscata

1 (150g) yoghurt di soia o tofu vellutato

2-3 spicchi di aglio

2 cucchiai di mousse di mandorle o di arachidi

3 cucchiai di fiocchi di lievito

4dl latte vegetale

1 cucchiaio di farina a piacere o maizena

1 cucchiaio di olio

1 cucchiaino di sale

1 cucchiaio di erbe di Provenza


PROCEDIMENTO:

Disporre la verdura, le patate e le olive in una pirofila oliata. Con il mixer mescolare tutti assieme gli ingredienti per la crema e versarla nella pirofila sopra il resto.

Cuocere in forno a 220° per 20 minuti o finchè è leggermente dorato in superficie. Il tofu fa una doratura diversa dalle uova e il latte, se lo si vuole piu' lucido si può cospargere di olio prima di infornare o ancora meglio a metà cottura.


VARIANTI: la verdura si può variare a piacere. Al posto della verza ad esempio è ottimo anche il cavolfiore o i cavoletti di Bruxelles. Le patate possono essere anche rosse o viola. Al posto delle olive si può mettere qualsiasi cosa piaccia, ad esempio semi, tofu affumicato, erbe aromatiche o anche solo spezie. La mousse di mandorle è sostituibile con mousse di altre noci o Tahin. L’olio è facoltativo.






16 visualizzazioni